Le fonti della moralità e la Veritatis Splendor

In questo breve video Fulvio Di Blasi parla brevemente delle fonti della moralità e della Veritatis Splendor.

L’espressione “fonti della moralità” indica una dottrina tradizionale della fede cattolica secondo cui ci sono tre elementi da cui si può valutare la moralità degli atti umani: l’oggetto, le circostanze e il fine. Questa dottrina è esposta nel Catechismo della Chiesa Cattolica in uno dei primi articoli della parte morale (La vita in Cristo), ai punti 1749-1761, dove emerge la preoccupazione principale di chiarire che esistono atti intrinsecamente cattivi: atti, cioè, che sono cattivi per via del loro oggetto e che non possono diventare buoni in base alle circostanze o al fine per cui vengono compiuti. La difesa dell’esistenza nella dottrina cattolica degli atti intrinsecamente cattivi è affidata, dopo il Catechismo, alla lettera enciclica di San Giovanni Paolo II “Veritatis Splendor“, un documento che tutti i cattolici dovrebbero leggere e meditare almeno una volta nella vita.
Dr. Fulvio Di Blasi is an internationally renowned scholar in the field of moral philosophy, natural law theory, and Thomistic philosophy. He is Founder and President of the Thomas International Project, President of the Thomas International Association in Italy, and Director of the Thomas International Center in Raleigh, NC.