Sensus Fidei (Italian version)

Fulvio Di Blasi spiega brevemente il significato teologico del Sensus Fidei.

C’è un aspetto dell’insegnamento della Chiesa cattolica che è comunemente trascurato sia dai giornalisti e dai mass media sia dagli stessi fedeli cattolici. Si tratta del “sensus fidei”, che è un’espressione latina che indica il senso o comprensione che della fede hanno i fedeli della Chiesa nel complesso. Ricordando la costituzione del Concilio Vaticano II “Lumen Gentium”, il punto 92 del Catechismo ci dice che “La totalità dei fedeli […] non può sbagliarsi nel credere, e manifesta questa proprietà mediante il senso soprannaturale della fede di tutto il popolo quando “dai Vescovi fino agli ultimi fedeli laici” esprime l`universale suo consenso in materia di fede e di costumi.” L’infallibilità della Chiesa non si riferisce esclusivamente alle dichiarazioni ex-cathedra che si verificano quando il papa e i concili ecumenici proclamano solennemente e formalmente le singole verità che devono essere credute. Appartiene prima di tutto alla Chiesa, il popolo di Dio nella storia. L’incarnazione di Cristo non è solo un evento passato. Cristo è ancora presente con noi attraverso il suo Corpo Mistico, il popolo di Dio nella storia. Poiché Dio non può contraddire Se stesso o non riuscire a insegnare qualcosa che Egli vuole rivelare, il sensus fidei di tutto il Corpo Mistico non può essere sbagliarsi in questioni di fede o di morale.
DR. FULVIO DI BLASI IS AN INTERNATIONALLY RENOWNED SCHOLAR IN THE FIELD OF MORAL PHILOSOPHY, NATURAL LAW THEORY, AND THOMISTIC PHILOSOPHY. HE IS FOUNDER AND PRESIDENT OF THE THOMAS INTERNATIONAL PROJECT, PRESIDENT OF THE THOMAS INTERNATIONAL ASSOCIATION IN ITALY, AND DIRECTOR OF THE THOMAS INTERNATIONAL CENTER IN RALEIGH, NC.